«Io, oncologo di Napoli, curerò il mio cancro a Milano»

Antonio Marfella, presidente dei Medici per l’Ambiente: «Ho colleghi bravissimi, ma si fanno pochi interventi con il robot. Se emigro è per colpa della disorganizzazione della nostra sanità»

Sorgente: Corrieredelmezzogiorno «Io, oncologo al Pascale di Napoli, curerò il mio cancro a Milano»

Riflessione: Premesso che ognuno ha diritto di curarsi dove e come meglio crede, rimane lo sgomento di come dovrebbero reagire quei cento pazienti a cui l’ongologo fà riferimento e si mettono nelle mani dei suoi stimati colleghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *